Tutti vogliono guadagnare da casa. Alcuni metodi funzionano, altri sono truffe. PacketStream promette di pagare in cambio di un po' di traffico internet: scopriamo cosa c'è di vero

network-5a25637c482c5200370a3d00
Semplicità
5/5
Utilità
4/5
Affidabilità
4/5

Iscriviti alla PAGINA FACEBOOK del Proteiforme, per rimanere sempre aggiornato, senza spam, sul nuove guide e tutorial gratuiti 🙂

Se invece hai hai dei dubbi, commenta l’articolo o scrivici su Facebook!

Introduzione

Guadagnare in internet è sempre stato oggetto di curiosità, diffidenza e a volte invidia (ad esempio per i fortunati che comprarono i bitcoin quando valevano meno di un euro). Purtroppo ovunque ci sia in mezzo il guadagno e l’attrazione il terreno è fertile per truffe, clickbait o semplici metodi non funzionanti.

Con questo articolo vogliamo inaugurare una serie di post riguardanti metodi sicuri, testati e soprattutto semplici per guadagnare qualche soldo da casa, a volte passivamente (ovvero senza bisogno di compiere azioni) e altre volte con un minimo di impegno.

Chiariamoci subito: non diventerete milionari con questa guida.
Potreste, però, mettere da parte qualche soldo per comprarvi qualcosa o per arrotondare lo stipendio.
In inglese si parla di “beer money“.

Partiamo quindi a scoprire PacketStream, e a vedere se mantiene le sue promesse o meno.

Cos'è PacketStream

Guadagnare condividendo internet: PacketSream 1

PacketStream è sostanzialmente un proxy: vende un servizio molto simile a quello delle VPN utilizzando la banda che gli utenti mettono a disposizione.

Chi utilizza PacketStream può essere una persona che acquista GB di traffico per nascondere la propria identità, bypassare la censura (ad esempio in Cina) o navigare come se fosse in un altro stato.

Oppure, ed è quello che ci importa in questo frangente, può essere una persona che ha il PC di casa inutilizzato tutto il giorno e mette a disposizione la propria linea internet in eccesso in cambio di soldi.

Quanti soldi? Dipende.
PacketStream funziona on-demand.
Più gente richiede banda internet, più chi la mette a disposizione viene pagato.
Le tariffe sono nell’ordine del 10 centesimi per GB, e il programma non contiene limiti di guadagno o banda: più ne mettiamo, più veniamo ricompensati.

Ma è un sistema sicuro?
Si.
Nel senso che il vostro PC non sarà infettato da alcun virus (abbiamo personalmente testato il software contro molteplici motori antivirus) e la vostra banda non sarà utilizzata per scopi illegali (PacketStream fa da garante, in questo caso).

Allora come si installa PacketStream?

Come funziona (e come installarlo)

Guadagnare condividendo internet: PacketSream 2

Installare PacketStream è facilissimo.

Basta cliccare su questo link e cliccare su “Earn Money” nella sezione “Become a Packeter”.
Dopo esservi iscritti ed aver scaricato e installato il programma, basterà aspettare per vedere subito i vostri KB, MB e GB essere venduti a PacketStream.

Ricordatevi, però, che il minimo di guadagno per il versamento è di 5€!
Una volta raggiunti i 5€, che vedrete sulla schermata della app, basterà andare nelle impostazioni del programma per ritirare su PayPal.

Facile, no?

Conclusione

Se vi è piaciuta questa guida, condividetela sui social e con gli amici: ci dareste una mano!

Se invece non vi è piaciuta o avete dubbi, scrivetecelo nei commenti o sulla pagina Facebook: rispondiamo a tutti!

Iscriviti alla PAGINA FACEBOOK del Proteiforme, per rimanere sempre aggiornato, senza spam, sul nuove guide e tutorial gratuiti 🙂

Se invece hai hai dei dubbi, commenta l’articolo o scrivici su Facebook!

Il Proteiforme consiglia:  Utilizzare YouTube come alternativa a Spotify gratis